mercoledì 11 maggio 2011

Come per il resto, non sono più colpevole, nell'imitare la "vita reale", di quanto la "vita reale" sia responsabile nel plagiarmi.

Vladimir Nabokov

Nessun commento: